Etnafreebike, in questo nome e’ riassunto lo spirito di liberta’ che e’ sinonimo di
mountain bike, ma anche di rispetto e amore per la montagna di fuoco, l’Etna ,
la montagna che vive e per l’ambiente in senso lato.
 
Il club e’ nato nel 1989 per iniziativa di un gruppo di amici appassionati di
escursionismo e di natura, attratti dalle grandi potenzialita’ della mtb.
Credendo fermamente nelle potenzialita’ di questo sport, non senza difficolta’,
l’uso e la passione per la mtb sono stati trasmessi a molti neofiti, grazie alla
pubblicazione di itinerari inediti ed affascinanti, non limitando l’attivita’ alla sola
Etna , ma spostandosi su tutte le montagne della grande isola del mediterraneo,
la Sicilia.
 
Gli anni 90 sono stati di grande ascesa per il club, che ha raccolto consensi e ha
effettuato una vera e propria opera di divulgazione dell’escursionismo in mtb,
accogliendo e accompagnando lungo i sentieri e le sterrate, innumerevoli gruppi
di appassionati, anche esteri.
Un lavoro pionieristico, sicuramente, senza alcun supporto ufficiale e istituzionale,
spesso condotto nel silenzio, lontano dai riflettori, spesso distorti, della stampa locale,
ma proficuo, dato l’elevato numero di persone che proprio sotto la spinta di EFB
si sono avvicinati a questo nuovo modo di fare mtb.
 
Alla fine del 1992 Etnafreebike, sulla spinta di uno dei soci fondatori, diventa parte
dei team di sportivi che animano le attivita’ dell’associazione Acquaterra, dove
cura interamente la disciplina della Mountain bike.
Mediante l’organizzazione di numerosi indimenticati raduni, tra il 1993 e il 1995,
il club afferma l’incontrastata premie’re regionale nella ricerca e messa a punto
di itinerari off-road in mtb, diventando il vero punto di riferimento per gli
appassionati di escursionismo di tutta l’Isola .

 

Nel 1994 , con una grande festa per i soci e gli amici , EFB festeggia i primi 5 anni di
attivita’, presentando una serie di inedite iniziative (corsi  di orientamento e
cartografia, conferenze sulla natura siciliana, estensione delle escursioni ai parchi
extra siciliani, ecc.)  fornendo inoltre un valido supporto di guide naturalistiche in
mtb ai gruppi di appassionati.
 
Nel 1995, il club EtnaFreebike lascia Acquaterra, per rimanere fedele all’impronta
iniziale di un escursionismo privo di fini e di etichette e intraprende una nuova
eccezionale fase di affermazioni e riconoscimenti, ma anche di duro lavoro per
individuare e tracciare nuovi ed entusiasmanti percorsi escursionistici.
Sono gli anni in cui il team agonistico si affaccia agli onori della cronaca sportiva,
mediante la puntuale presenza nei campionati regionali e nelle granfondo nazionali,
dove ottiene lusinghieri piazzamenti.
Ulteriori impulsi vengono dati alle attivita’ di contorno come il periodico
appuntamento “mondomountainbike” del Giovedi’ sera, con le proiezioni, i corsi e
gli incontri tematici o i “rallyscoprinatura”, il campionato escursionistico tra soci, il
progetto “tuttoferrovie”, volto all’individuazione e al tracciamento di itinerari
basati su vecchie ferrovie dismesse da riutilizzare per il turismo ecocompatibile.
 
Nel 1999 il club, nel suo decimo anno di attivita’, entra a far parte , come club piu’
anziano, del circuito S.I.S.B. SCUOLA ITALIANA SOLOBIKE diventando scuola di
mtb con il supporto di esperti del settore per la formazione di nuove figure
rappresentative del mondo dell’escursionismo.
 
Dal 2000 il club e’ proiettato verso l’organizzazione di nuove entusiasmanti iniziative
come l’istituzione di un gruppo di guide escursionistiche in mtb, capaci di
accompagnare con grande professionalita’, acquisita sul campo e motivata dai
lusinghieri traguardi raggiunti i turisti lungo i nostri meravigliosi itinerari Siciliani.
Inoltre verra’ dato sempre maggiore impulso alla scuola di mountain bike, che
aumentera’ i propri fini, abbracciando anche il settore freeride, grazie alla
collaborazione con grossi campioni di livello internazionale e organizzazioni di
assoluta eccellenza.
 
                                                                  il presidente
                                                                  Ing. Roberto Greco
Direttivo etnafreebike:
ROBERTO GRECO      - PRESIDENTE

PIERO BULLA        - VICE PRESIDENTE - DIRETTORE SPORTIVO - GUIDA E MAESTRO MTB FCI

ROSARIO MACCARRONE - SEGRETARIO - GUIDA E MAESTRO MTB FCI - WEB E COMUNICAZIONE


ADOLFO SCANDURRA   - GUIDA E MAESTRO FCI

GIOVANNI CRISTALDI - GUIDA MTB - LOGISTICA 

ATTILIO LA PLACA   - GUIDA MTB - LOGISTICA 


Soci onorari ex componenti del rirettivo che hanno dato un significativo contributo alla crescita del club : 

GIUSEPPE CRISTALDI 

TUCCIO ROMEO

ALCUNI IMPORTANTI MOMENTI DELLA NOSTRA STORIA:
Francesco Moser in mountainbike sull’ Etna ospite di etnafreebike
Etna rifugio citelli con alcuni soci storici nel lontano 1997
La campionessa mondiale Paola Pezzo insieme al presidente Roberto Greco ed al direttore sportivo Piero Bulla

Rosario Maccarrone e Piero Bulla a Passeggio con i campioni, Maurizio Fondriest, sullo sfondo Gianni Motta e Francesco Moser
Roberto Greco e Rosario Maccarrone presso la camera dei deputati
per contribuire al DDL -Norme per la tutela e valorizzazione del patrimonio ferroviario
in abbandono e la realizzazione di una rete della mobilita' dolce-
Rosario e Adolfo intervistati durante la riuscitissima manifestazione redbull & etnasnow  "un mare di snow" al porto di Catania
Insieme al gruppo Rinascente per un weekend dedicato alla promozione della mobilita' urbana in bicicletta
Il biketour delle vecchie ferrovie di etnafreebike una delle piu' grandi manifestazioni ciclistiche siciliane
bv
Etnafreebike, in Scandinavia nel 2010
etnafreebike promuove il reparto bike di decathlon a Catania
La Bimbike la prima "gara" sull' Etna dedicata i piccoli ciclisti